mercoledì 31 maggio 2017

L'STITUTO "MAREDOLCE" ACCOGLIE I SOCI DI "ARBA SICULA", QUESTA VOLTA A SAN CIRO. Consegna della grammatica bilingue siculo-americana di Gaetano Cipolla

Domenica 4 giugno 2017 - ore 17:00
San Ciro a Maredolce - Palermo

In occasione del 24esimo Tour in Sicilia dei soci di Arba Sicula,
Giuseppe Cipolla dona all'Istituto "Maredolce" 
 l'edizione rinnovata della sua grammatica bilingue 
Learn Sicilian / Mparamu lu sicilianu




















Acrilico e plastilina su compensato, opera realizza da Mariella Ramondo, Rosanna Di Fresco, Pinuccia Tumminia.

Chiosa di Mariella Ramondo: "Abbiamo fatto un mix di epoche diverse e aggiunto una cascata mai esistita!".





Il precedente incontro al Castello di Maredolce (5 giugno 2013):
Recensione della precedente edizione di Learn Sicilia / Mparamu lu sicilianu





I POST DEL MESE. Maggio 2017


lunedì 29 maggio 2017

IL TEATRO REGINA MARGHERITA DI RACALMUTO E LE INSPIEGABILI DECISIONI (DI CATALANO E DEGLI ALTRI)

Metz 202



Anche se tardivamente, sul profilo Facebook del Teatro Comunale Regina Margherita di Racalmuto  mi imbatto casualmente  nell'articolo di Michele Minnicino del 13 maggio 2016

"Il Margherita di Racalmuto, un teatro a luci spente, perchè? L’ultimo direttore artistico, Fabrizio Catalano, racconta la sua esperienza"

http://www.cronacaoggiquotidiano.it/2016/05/13/il-margherita-di-racalmuto-un-teatro-a-luci-spente-perche-lultimo-direttore-artistico-fabrizio-catalano-racconta-la-sua-esperienza/#comment-145

L'ex direttore così esordisce nell'intervista:"La chiusura del teatro di Racalmuto è per me un evento tanto spiacevole quanto inspiegabile." 

L'interrogativo, però, rimanda ad altri interrogativi e ad altre decisioni altrettanto spiacevoli e inspiegabili:  perché mai, dopo la stagione 2007/2008 in cui ha usufruito di cinque spettacoli gratuiti del Brass Group di Palermo, il Teatro non ha proseguito nelle stagioni successive, direttore il Catalano, ad ospitare gratuitamente, come da convenzione da me procurata in quanto assessore pro tempore alla Cultura, gli altri 13 spettacoli dei diciotto previsti con artisti di rilievo internazionale? 
Inspiegabile anche questo. 

Maggiori dettagli della vicenda nell'apposito Post "Gratis? No, grazie!".
http://archivioepensamenti.blogspot.it/2012/10/gratis-no-grazie.html 

Post correlati:
*
*


*

*





EN ATTENDANT LE LAC DE "MAREDOLCE"

Un pino ricurvo e l'altro pure
 sembrano appoggiati sulle mura secolari del castello pensosi e nostalgici 

A monte, il Monte Grifone da cui sgorgavano le acque che alimentavano a valle il lago

Polla e anatre. Redivivo, incipiente lago? 

Immaginando il Palazzo e il lago di Maredolce com'erano. 
Pannello presso l'Istituto Comprensivo "Maredolce"
 realizzato dagli alunni coordinati dalla professoressa Giovanna Agrò








ph ©pierocarbone




venerdì 26 maggio 2017

CHE EMOZIONE! Non dentro il Massimo, davanti al Massimo: ugualmente il massimo!

Che emozione presentare i ragazzi della mia scuola - l'Istituto MAREDOLCE guidato dal diligentissimo dirigente Vito Pecoraro - che si sono esibiti sul palco davanti al Teatro Massimo di Palermo per la Notte Bianca! 
Bravi, i ragazzi, guidati da Maridina Saladino e Antonio Contorno, che hanno scelto i brani strumentali, corali, e li hanno diretti.















ph ©archivio e pensamenti  (26 maggio 2017)

AUTORI LOCALI ANONIMI A.L.A. Note facebucchiane




Schermata Facebook. 
Per chi ne avesse vaghezza può leggere i commenti e il dibattito suscitato cliccando il link:


mercoledì 24 maggio 2017

È CADUTO IL MURO DI BERLINO. Riflessione poetica dedicata a Donald Trump: oggi a Roma, domani a Taormina





1.






facitili passari!


“Accuso le voci della paura 
che invitano a costruire muri.”
Mark Zuckerberg, aprile 2016

Cadì lu muru di Berlinu.
 Pirchì ancora rijnu mura?
Na vota, mura pi un nesciri
nca! ora, mura pi un trasiri.
Arrugginutu  è lu filu spinatu,
li piccilidri si strazzanu li mani:
scula sangu e nun ponnu jucari.
Mura, e mori la cuscenza.
Ma chi faciti?
C’è cu li voli firmari!
Ca va fari un muru
o lu filu spinatu?
E’ un hiumi,
lu hiumi di la storia.
Nun si po’ arristari.
Facitili passari!

*


LASCIATELI PASSARE.
È caduto il muro di Berlino. / Perché ancora alzano muri? / Una volta, muri per non uscire / e già! ora, muri per non entrare. / Arrugginito è il filo spinato, / i bambini si feriscono le mani: / gocciola sangue e non posono giocare. / Muri, e muore la coscienza. / Ma che combinate? / C’è chi li vuole fermare! / Che può fare un muro / o il filo spinato? / E’ un fiume, / il fiume della storia. / Non si può arrestare. / Lasciateli passare!

©piero carbone
nucleo originario di un testo musicato



2.



Let them in!

I accuse the voices of fear
That invite us to build walls.
Mark Zuckerberg, April 2016

The Berlin wall came down.
Why build other walls?
Once, there were walls to keep people in,
Now they’re made to keep people out.
The barbed wire is all rusty:
Children tear their hands on it,
Blood pours out and they cannot play.
Build walls and the conscience dies.
What are you doing?
Are there folks who want to stop them,
That build walls
Or put barbed wire on it?
It is a river,
The river of history.
It can’t be stopped.
Let them in.

martedì 23 maggio 2017

AMARE PALERMO? SE LO DICE BORSELLINO! E qualcuno suggerisce: Sii turista della tua città



Una bella sorpresa trovarli sabato 20 maggio a San Ciro, in attesa di visitare la chiesa eccezionalmente visitabile per PALERMO APRE LE PORTE con la guida speciale dei ragazzi dell'Istituto comprensivo "Maredolce".









"Palermo non mi piaceva, per questo ho imparato ad amarla. Perché il vero amore consiste nell'amare ciò che non ci piace per poterlo cambiare".

- Paolo Borsellino































Notizie su "Sii turista della tua città" nella diretta su fb
https://www.facebook.com/profile.php?id=100011596489725

pagine fb su Sii turista della tua città

Sii turista della tua città - Palermo


"Sii turista della tua città" nasce a Napoli